logo facebook

Rassegna MUSICA ad Arte Grottaglie – ArmoniE di Primavera 2017

armonie da 25.4“ArmoniE di Primavera”, la rassegna che dal 2014 occupa e arricchisce i mesi primaverili di aprile e maggio nella Città di Grottaglie, quest’anno “si veste ad Arte” su invito dell’Assessore alla Cultura Prof.ssa Elisabetta Dubla.
Conservando la stessa formula di fusione Musica – Arte Pittorica – Ceramica e perseverando nella diffusione della Cultura, convinti del suo valore formativo e incentivante alla crescita, anche turistica ed economica di un territorio, l’Associazione ArmoniE, con la Direzione Artistica di Palma di Gaetano, in stretta collaborazione con l’Amministrazione di Grottaglie, ha collocato i concerti proposti in siti che ospitano iniziative artistiche o che necessitano di maggiore visibilità per diventare polo d’attrazione turistico e culturale da scoprire e riscoprire; ha unito “armoniosamente” l’arte musicale a quella pittorica, ceramica in contesti e allestimenti permanenti o temporanei in collaborazione non solo con l’Amministrazione di Grottaglie ma anche con Istituzioni scolastiche come il Liceo Artistico “V. Calò” e realtà associazionistiche del territorio e non, come Anteas – Grottaglie e Allegro con Moto – Savona, supportata anche da realtà commerciali e imprenditoriali che da tempo sposano le iniziative di Associazione ArmoniE.

Si comincia il 25 aprile da Palazzo De Felice, un Palazzotto del 1700, nel centro di Grottaglie, sede della Pinacoteca e recentemente restaurato dall’Amministrazione: nell’ambito della Mostra del M° Giuseppe Formuso, inaugurata il primo aprile e che sarà possibile visitare fino al primo maggio; alle ore 19.30 avrà luogo il concerto dal titolo “Paganini e i suoi Contemporanei” eseguito da Silvia Grasso (Violino) e Angelo Gillo (Chitarra), due eccezionali e giovani musicisti con un prestigioso curriculum, dalla spiccata e non comune musicalità e destrezza tecnica, che impreziosiranno la particolarissima mostra del Maestro Formuso.

Il 29 aprile, alle ore 18.30, l’incontro sarà con la Musica …ma anche con l’AUTORE: nell’Auditorium del Liceo Artistico “V. Calò” di Grottaglie, in occasione della visita del Museo Storico – Didattico delle Maioliche all’interno dello stesso Istituto, si potrà assistere ad un evento che ricorderà il cinquantesimo anniversario della morte di un grande cantautore italiano “strappato o arreso” troppo giovane alla vita: Luigi Tenco.
Ferdinando Molteni (Voce, conduttore e chitarrista), effettuerà un vero e proprio racconto musicale, ispirato al suo recente volume L’ultimo giorno di Luigi Tenco pubblicato da Giunti. Nel corso del recital sarà raccontata la storia del cantautore attraverso le sue stesse parole, le pagine del libro e, soprattutto, le sue canzoni. Saranno eseguiti capolavori come Lontano lontano, Mi sono innamorato di te, Ho capito che ti amo e Vedrai, vedrai, canzoni meno conosciute come Ragazzo mio, inediti come la traduzione tenchiana de Le déserteur di Boris Vian, fino all’ultima “sfortunata” composizione, Ciao amore, ciao. Non solo. Lo spettacolo indagherà anche il rapporto di amicizia tra Tenco e Fabrizio De André e, non a caso, verrà eseguita anche la toccante Preghiera in gennaio, scritta da Faber in memoria di Luigi.

Il 13 maggio, alle ore 20:00, il Duo Veronica Granatiero (Voce) e Luciano Pompilio (Chitarra) porterà molti di noi alla scoperta – riscoperta dell’Antico Convento dei Cappuccini, inaugurato, dopo la ristrutturazione, alla fine di marzo. Il concerto sarà un’ottima occasione per visitare i molteplici e variegati ambienti di un edificio pronto ad accogliere la tradizione ceramica dalle sue origini ai tempi moderni e, a tal proposito, per l’occasione, sarà allestita una mostra di Ceramica Contemporanea che diventerà unico paesaggio visivo-sonoro con la superlativa esibizione dei due musicisti: la voce versatile di Veronica Granatiero spazierà dal Musical all’ Opera Lirica, dal Jazz al Pop italiano e internazionale, affiancata dal chitarrista Luciano Pompilio che ci regalerà, all’interno del concerto, pagine famose di musica dedicate esclusivamente alla chitarra.

La rassegna si conclude il 20 maggio con la celebrazione dei lavori di restauro del Santuario di San Francesco De Geronimo (Illuminazione notturna e Completamento della cupola con le nuove scandole, Pulizia facciata del Santuario e visibilità della porta di accesso alla casa del santo risalente al 1600) nel trecentesimo Anniversario della Morte del Santo.

Il concerto “Suggestioni nel Camerismo Tardoromantico”, fortemente voluto dall’Associazione ANTEAS di Grottaglie e dai Padri Gesuiti, sarà eseguito alle ore 20 dall’AURA Trio formato da Simona Foglietta – violino, Maria Antonietta Gramegna – violoncello, Anna Rosaria Valanzuolo – pianoforte, musiciste già attive come soliste e desiderose di inoltrarsi in quell’affascinante universo che è la musica da camera con una solida preparazione, ottenuta attraverso la frequentazione di maestri quali B. Canino, R. Aldulescu, C. Teodoro, B. Mezzana, K.Bogino, Trio di Parma, Trio di Trieste, l’Ars Trio di Roma. Proporranno un programma per valorizzare l’universo musicale femminile con l’esecuzione di opere di famose compositrici come Clara Schumann e Cécile Chaminade.
Tutti gli eventi, con Ingresso Libero, godono del Patrocinio dell’Assessore all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia – Disposizione n. SP6 -257/2017, del patrocinio dell’Amministrazione di Grottaglie e del CSV Taranto.

Nessun commento.

Lascia una risposta