logo facebook

Le sacre reliquie di San Vincenzo de’ Paoli a Martina Franca

gvv m.f.Nel 2017 il Gruppo di Volontariato Vincenziano di Martina Franca, festeggia due importanti eventi:

  • l’Anno Giubilare per i 400 anni del Carisma Vincenziano, iniziato il 25 gennaio 1617 in Francia
  • 80 anni di fondazione del Gruppo Vincenziano, nato a Martina Franca il 22 gennaio 1937.

In occasione di questi due importanti anniversari organizza un evento dal titolo Accogliamo le reliquie di San Vincenzo dé Paoli.

San Vincenzo de’ Paoli (1581-1660), fondatore del Gruppo di Volontariato Vincenziano, è definito “il Santo dei poveri” per eccellenza. La sua forte personalità, la sua esperienza spirituale e pastorale, le sue idee, le sue scelte concrete sono alla base di tutto un movimento che dura da quattro secoli e che continua ancora oggi in tutto il mondo, rivelandosi vivo ed attuale, capace di interpretare le esigenze dell’uomo moderno e di venire incontro ai suoi bisogni.
Le Reliquie giungeranno presso la Parrocchia di S. Antonio alle 18,40 di lunedì 20 marzo dove S.E. Mons. Benigno Papa, già Arcivescovo di Taranto, officerà la Celebrazione Eucaristica.

Nella mattinata del 21 marzo P. Salvatore Farì, Missionario Vincenziano, incontrerà alcune rappresentanze di giovani studenti delle scuole primarie e secondarie.

Nel pomeriggio alle 16,30 le Reliquie saranno trasferite in Piazza Mario Pagano e successivamente accolte nella Casa del Volontariato dalle varie associazioni del territorio.

La presenza delle Reliquie rappresenta per la comunità martinese e non solo, un’opportunità per scoprire l’azione rivoluzionaria e profetica di S. Vincenzo de’ Paoli in sintonia con le continue attenzioni rivolte da Papa Francesco alle periferie esistenziali.

Il Gruppo Vincenziano di Martina Franca fa parte dell’ AIC (Associazione Internazionale delle Carità) che ha la finalità di lottare contro tutte le forme di marginalità e povertà e comprende 150.000 volontari nel mondo.
A Martina Franca fa parte del C.A.V. (Coordinamento Associazioni di Volontariato).

Opera come centro di ascolto, mensilmente, presso e la Casa del Volontariato in Via Mottola1/b, ogni secondo e quarto mercoledì, dalle 17,00 alle 19,00. Cerca di soddisfare le varie richieste di aiuto emergenti attraverso un lavoro di rete tra le istituzioni e le associazioni. Effettua visite a domicilio e cura la propria formazione spirituale secondo i cardini fondamentali dello Statuto Vincenziano.

Assiste 20 famiglie residenti in città, italiane e non, bisognose di aiuti economici e di beni di prima necessità, quali cibo, indumenti, medicinali ed altro. Per realizzare tutti questi interventi si avvale dei contributi personali delle associate e di erogazioni volontarie di tanti benefattori che in vario modo (denaro o alimenti) e in varie occasioni (festività, ricorrenze liete e tristi, mostre, concerti e manifestazioni di beneficenza) contribuiscono al bene dei fratelli.

Nessun commento.

Lascia una risposta