logo facebook

“La caravella delle donne perdute”, debutto del gruppo teatrale “La Compagnia del Ciambellano”

ciambellanoSi avvicina il grande debutto del gruppo teatrale “La Compagnia del Ciambellano”.

Patrocinata dal Comune di Manduria, dalla Pro Loco di Manduria e dal CSV Taranto, il 26 e il 27 novembre alle ore 20.30 presso il teatro Don Bosco a Manduria va in scena l’opera prima La caravella delle donne perdute, libero adattamento teatrale del film Totò Peppino e la malafemmina.

La regista Luciana Stano è riuscita a restituire tutta la prorompente comicità, spontanea e frutto di improvvisazioni, del duo Totò e Peppino che nel lungometraggio danno il loro meglio spaziando dalla semplice gag visiva al teatro puro ed alla commedia dell’equivoco. Autentico cult del nostro cinema più popolare, “Totò, Peppino e la malafemmina” è un classico senza tempo che si (ri)vede sempre con piacere, riscoprendo ogni volta il gusto di una sana ilarità.
I protagonisti della rivisitazione sono i fratelli Caponi: Pasquale si cala alla perfezione nel ruolo del villico sempliciotto, tutto lavoro e risparmio, improntato ad una elementare filosofia di vita e incapace di portare avanti un discorso di senso compiuto, troncandolo sempre con un “e ho detto tutto”; Antonio a volte gli si affianca a volte gli si appoggia, così da potersi esibire nell’abituale ruolo di sovvertitore del linguaggio comune, oltre che delle più elementari regole di grammatica e di sintassi, dando vita ad assurde ed esilaranti mescolanze stilistiche e linguistiche. I due si muovono voluminosi e maldestri in una realtà a loro sconosciuta che vive ad una velocità estranea alle loro abitudini campagnole e che genera in continuazione momenti di indimenticabile surrealismo.
In un momento in cui il buonumore è diventato, come non mai, l’antidoto alle preoccupazioni che ci affliggono troppo spesso, ecco servita un’occasione da non perdere se si vuol passare un paio d’ore in assoluta spensieratezza e se si ha voglia di scacciare, con una risata, tutti i cattivi pensieri. Non rimane quindi che attendere l’apertura del sipario e tornare indietro nel tempo quando il far ridere era veramente un’arte e … ho detto tutto!!!

Per informazioni: Tel.: 333/1958382 – 338/3898058 – 346/7154793 – mail: compagniaciambellano@libero.it