logo facebook

Istruzioni per accedere al fondo INAIL per gli obblighi assicurativi del programma di messa alla prova

Come aveva recentemente ricordato Inail con una nota, la copertura assicurativa Inail spetta anche alle persone ammesse all’istituto della messa alla prova, la misura alternativa al processo introdotta con la legge n. 67 del 2014 per i reati considerati di minor allarme sociale e puniti con una pena non superiore ai quattro anni.

Nell’ultima Legge di Bilancio è stato previsto un incremento di tre milioni di euro del fondo sperimentale istituito per esonerare enti pubblici e organizzazioni di volontariato dalla spesa necessaria ad attivare la copertura di assicurazione contro infortuni e malattia professionale.

Con la circolare 8/2017 INAIL ha enunciato le istruzioni operative per adempiere a tali obblighi pur con oneri a carico del fondo.

La richiesta di attivazione della copertura assicurativa deve essere inoltrata esclusivamente per via telematica almeno dieci giorni prima dell’inizio dell’attività, secondo le modalità indicate nella circolare Inail 27 marzo 2015, n. 45; anche per le variazioni di dati (come la modifica del numero delle giornate di attività dei lavoratori di pubblica utilità) vale il termine di 10 giorni prima dell’inizio della prestazione. In allegato alla richiesta di attivazione della copertura assicurativa, il soggetto assicurante deve produrre copia del provvedimento giudiziario (ordinanza o sentenza secondo le tipologie dei soggetti interessati) che stabilisce la misura del lavoro di pubblica utilità, nonché copia della convenzione che disciplina le modalità di svolgimento del lavoro, nonché le modalità di raccordo fra le autorità incaricate di svolgere le attività di verifica, ossia Enti e/o organizzazioni assicuranti e competenti uffici del Ministero della giustizia. In presenza dei requisiti previsti e verificata la capienza del Fondo per il 2017, l’Inail comunica tramite Pec al soggetto assicurante l’attivazione della copertura assicurativa per gli addetti al lavoro di pubblica utilità e per il numero di giornate indicate nella richiesta. A tale fine, il servizio telematico effettua il calcolo degli oneri assicurativi, tenendo conto delle disponibilità del Fondo, che sono quindi aggiornate a seguito di ogni richiesta e indicate nell’apposito “contatore” sul portale istituzionale Inail.