logo facebook

Consegnato il VII Trofeo “Marco Motolese” dedicato anche quest’anno alla corsa campestre

marco motolAnche quest’anno il Club per l’UNESCO di Taranto ha voluto ricordare la Giornata Internazionale dello Sport per lo Sviluppo e la Pace attraverso il Trofeo Marco Motolese.

La Giornata mondiale dello sport per lo sviluppo e la pace è stata proclamata il 23 agosto 2013 dall’assemblea generale delle Nazioni Unite e viene celebrata ogni anno il 6 aprile, la data di apertura dei Giochi Olimpici moderni ad Atene nel 1896.

Nei giorni scorsi nella bellissima pineta della batteria Cattaneo in Leporano si è svolta la cerimonia di consegna del Trofeo giunto alla sua settima edizione (negli anni precedenti il 2013, attraverso il trofeo Marco Motolese, si ricordava la giornata mondiale della gioventù). Il Trofeo Marco Motolese, consegnato dalla Presidente prof. Carmen Galluzzo Motolese, è stato assegnato al Primo classificato, per la categoria cadetti a LAROCCA RENATO scuola PASCOLI – GIOVINAZZI CASTELLANETA categoria cadette allieva della DON BOSCO GROTTAGLIE Categoria allieve per gli Istituti Superiori a Marseglia Martina Istituto Righi di Taranto Primo classificato, categoria allievi per gli Istituti Superiori a Laddomata Alessio del Majorana Martina Franca.
Organizzato dall’Ufficio scolastico regionale per la Puglia Ufficio VII Ambito Territoriale per la Provincia di Taranto sezione Ufficio educazione Fisica grazie al docente esperto per l’attività motoria e sportiva prof. sa Maria Montrone. Referente del Club per l’UNESCO il prof Mimmo Cervellera.

Più di 230 ragazzi di scuola media inferiore e superiore con una partecipazione di circa 20 scuole tra medie inferiori e superiori. La collaborazione del Club per l’UNESCO di Taranto e dell’Associazione Marco Motolese è determinata dalla convinzione di attribuire allo sport il suo giusto valore, riconoscendo l’impatto positivo che può avere nella promozione dei diritti umani e dello sviluppo economico e sociale, favorendo un clima di tolleranza e comprensione. Il lavoro di squadra, la lealtà, la disciplina, il rispetto per l’avversario e per le regole del gioco valori intrinseci dello sport possono essere utilizzati nella vita quotidiana, promuovendo la coesione sociale e la convivenza pacifica. Lo sport riesce a sublimare quel desiderio di conflitto e di sfida insiti nell’animo umano, ma regolamentandoli e circoscrivendoli in una leale disputa sportiva.
Nel mese di marzo 2017 si terrà la fase regionale nella quale il Club per l’UNESCO di Taranto assegnerà ai primi classificati il Trofeo “Marco Motolese”.