logo facebook

Approvato dall’assemblea dei soci il Piano operativo annuale 2017

Lo scorso venerdì 20 gennaio, l’Assemblea dei soci del Centro ha approvato il Piano Operativo Annuale per l’annualità 2017.

Il Piano è ora all’attenzione del Comitato di Gestione dei Fondi Speciali per il Volontariato presso la regione Puglia per il consueto iter autorizzativo (L.266/91 e DM 8/10/97). All’indomani della delibera del Comitato, attesa tra un mese circa, il Piano proposto dal Consiglio Direttivo del Centro e approvato dai soci diventerà effettivamente operativo e si potrà dare avvio alle varie azioni previste.

Il 2017 rappresenta un’annualità particolare poiché per la prima volta dall’avvio della sua attività il Centro Servizi Volontariato della provincia di Taranto si trova a presentare la programmazione annuale alla propria assemblea dei soci ad anno avviato.

Gli ultimi mesi del 2016 hanno, infatti, visto un acceso confronto a livello nazionale in merito alla disponibilità dei fondi per l’attività dei Centri Servizi già a partire dal 2017; solo il 16 novembre 2016 è stato sottoscritto il nuovo accordo “Acri-Volontariato” da ACRI, l’associazione delle fondazioni di origine bancaria, dalla Consulta dei Comitati di Gestione, dal Forum del Terzo Settore e da CSVnet. Con questa intesa è stato superato il rischio derivante dalla ridotta consistenza del “quindicesimo” degli utili da bilancio 2015 che, per effetto della Legge 266/91, le Fondazioni mettono a disposizione dei fondi regionali a favore dei CSV ed è stata fissata la somma disponibile per il 2017 in complessivi 40 milioni di euro: 900 mila euro a supporto delle azioni nazionali e 39,1 milioni di euro a supporto delle azioni programmate dai singoli CSV.

In conseguenza del predetto accordo Consulta Coge e CSVnet hanno definito l’assegnazione dei fondi per ogni singola regione: le risorse disponibili per la Puglia sono così risultate pari a 2.383.709,00 euro. Sulla base della predetta assegnazione, il Comitato di Gestione dei Fondi Speciali per il Volontariato presso la regione Puglia ha deliberato di attribuire l’intera somma messa a disposizione del Fondo Speciale per il Volontariato L. 266/91 della regione Puglia per le attività 2017 dei CSV, ripartendola tra i diversi territori provinciali secondo i consueti criteri, ossia la popolazione residente al 1° gennaio 2016 (fonte ISTAT) e le OdV iscritte al 31 dicembre 2015 (fonte Regione Puglia).

Per il C.S.V. di Taranto la quota di fondi a disposizione per l’annualità 2017 è risultata pari a 332.027,08 euro, ciò consentirà al C.S.V. di dare continuità per quest’anno ai servizi di sostegno al volontariato provinciale.

Il Centro Servizi, nella predisposizione del Piano annuale, ha tenuto conto de quadro dei bisogni delle OdV del territorio tarantino, che è stato oggetto, nel corso degli ultimi mesi del 2016, di approfondimento da parte dallo stesso Centro attraverso la somministrazione di un questionario online molto articolato, finalizzato a rilevare per ciascuno dei servizi erogati dal C.S.V. Taranto il grado di utilità percepito dalle OdV che hanno beneficiato degli stessi servizi, nonché a raccogliere eventuali sollecitazioni da parte del mondo del volontariato locale relativamente a eventuali ulteriori attività/servizi che si ritiene possano essere utili alla crescita delle organizzazioni del territorio.

A partire dai dati raccolti dalle oltre 70 organizzazioni che hanno risposto al questionario si è proceduto alla definizione degli obiettivi da raggiungere e delle attività da svolgere nel corso del 2017; l’ambito della promozione del volontariato risulta ancora una volta l’area di intervento primario per il Centro Servizi, con azioni storiche – seppure rinnovate – come la Rassegna provinciale del Volontariato e della Solidarietà e Giovani in Volo. ma anche con azioni di recentissima introduzione, quali il progetto rivolto agli alunni delle Scuole primarie e secondarie di primo grado Con il volontariato a scuola di cittadinanza  e quello che insiste sulla collaborazione profit- non profit Volontariato & Impresa.

Confermato dai soci anche lo strumento largamente utilizzato dalle organizzazioni locali per la realizzazione di materiali/iniziative di comunicazione, l’ormai noto Regolamento Patrocini. Introdotte interessanti novità anche sul fronte della collaborazione con gli altri Centri della Puglia, tra le quali la Giornata del Volontariato pugliese,  un momento di promozione del volontariato comune ai cinque C.S.V. operanti in Puglia teso a promuovere un pieno riconoscimento del ruolo chiave che il volontariato pugliese svolge all’interno della comunità.

In attesa di dare effettivo avvio al programma 2017, il Centro lavorerà intensamente per il completamento delle azioni rivenienti da anni precedenti (alcune delle quali sono già in corso) e per la progettazione esecutiva di quanto al nuovo Piano al fine di ridurre al minimo l’impatto di questo particolare ritardo del sistema sulle organizzazioni locali.