logo facebook

Accendi una vita, adotta a distanza un bimbo del Burkina Faso

Durante l’ultima Udienza giubilare, che si è svolta in Piazza San Pietro, sabato scorso, 11 novembre, una nutrita delegazione nazionale del Movimento Shalom – compresa una rappresentanza dello Shalom pugliese di Taranto – ha incontrato il Santo Padre.

Tema centrale dell’incontro è stato la Misericordia e l’inclusione, un argomento così caro al Movimento Shalom che da sempre si batte per accogliere chi fugge dalla guerra e dalle limitazioni sociali dovute alla povertà. L’inclusione deve entrare nei nostri cuori per ridisegnare un nuovo concetto di comunità di fratelli che non sono di un unico colore o lingua, ma che fanno parte della stessa famiglia e nella misericordia incontrano Dio.

Le parole del Santo Padre si allineano con gli ideali di Shalom e fanno riflettere sull’importanza della cooperazione internazionale e del Sostegno a distanza come mezzi di inclusione e misericordia verso i fratelli, ed in particolare i bambini, diseredati, poveri, nel bisogno.

Con l’avvicinarsi del Natale la Onlus invita quanti vogliono illuminare le festività natalizie con la luce della solidarietà ad ACCENDERE UNA VITA e adottare a distanza un bimbo del Burkina Faso (Africa Sub-sahariana) con soli 55 centesimi al giorno, per offrirgli la possibilità di mangiare, curarsi e soprattutto di andare a scuola, perché senza istruzione non esiste conoscenza dei propri diritti e speranza di progresso per il proprio paese.
Per informazioni contattare il Movimento Shalom Onlus: 099/7366518 – 3803563458 – shalom15@inwind.it